16-01-2018

IL LUPO PERDE IL PELO E NON IL VIZIO, PARTE MALE IL NUOVO APPALTO RIFIUTI A RAGUSA. Legambiente: non si sta rispettando il capitolato. A rischio la raccolta differenziata

politica-abruzzo_rapporto-legambiente-sul-consumo-di-suolo-in-abruzzo1Riceviamo dal circolo di Ragusa di Legambiente e pubblichiamo: “Finalmente il 1° febbraio, partirà il nuovo servizio di raccolta differenziata spinta preceduto dalla attività di informazione: ma con il piede sbagliato e in violazione non solo delle norme contrattuali, ma anche degli impegni inderogabili presi dall’ATI in sede di offerta durante la gara, secondo Legambiente. L’associazione ambientalista evidenzia che la fase di informazione e di distribuzione dei kit per la Raccolta Differenziata alle famiglie e alle altre utenze è la fase più delicata dell’appalto e prevede esplicitamente la consegna domiciliare dei bidoncini, sacchetti, calendario e depliant, preceduta da una lettera del sindaco che annuncia l’avvio del nuovo appalto. A casa di tutti i cittadini dovrebbero quindi presentarsi 12 operatori formati, muniti di pettorina e di tesserino di riconoscimento con il compito di spiegare a tutti come si dovrà svolgere la raccolta e di consegnare le attrezzature per la RD. Solo ed esclusivamente in caso di assenza a casa dei cittadini è previsto che questi, avvisati da un tagliando lasciato nella buca delle lettere, vadano a ritirare il kit nei punti di distribuzione. Invece dalle informazioni che circolano ( manifesti e locandine  della società che gestisce il servizio) si chiede che siano i cittadini ad andare a ritirare l’occorrente alla RD in punti prestabiliti. Ciò ovviamente comporta meno costi per l’impresa. Ma in questo modo si corre il serissimo rischio che saranno pochi i cittadini che andranno a ritirare i kit per la raccolta differenziata. Tutti gli altri non avranno né attrezzature né informazioni. La conseguenza sarà bassa raccolta differenziata e scarsa qualità dei pochi materiali raccolti. Stupisce ancora una volta che l’Amministrazione Comunale e l’Assessore all’Ambiente non si siano accorti di nulla e non intervengano lasciando che la ditta faccia cose diverse da quanto previsto dal contratto. Eppure il sindaco è a conoscenza da quattro anni che la comunicazione sui rifiuti inizia con una sua lettera ai cittadini. Legambiente Ragusa evidenzia che non basta dire: “abbiamo un progetto rivoluzionario”, occorre controllare che venga correttamente applicato il contratto altrimenti non si andrà da nessuna parte. Altro che 70% di raccolta differenziata , in questo modo semplicistico di impostare il servizio i cittadini alla fine pagheranno ancora di più, non di meno. Ma non ci si rende conto che siamo veramente in emergenza rifiuti in Sicilia e che bisogna mandare allo smaltimento in discarica meno rifiuti possibile Legambiente chiede che sia rispettato totalmente e in ogni sua parte e senza interpretazioni fantasiose il disciplinare tecnico prestazionale che definisce gli obblighi della ditta, e invita l’Amministrazione Comunale a controllare che ciò avvenga”. Firmato circolo il Carrubo Legambiente Ragusa

Auto finisce fuori strada alla periferia di Modica

49a08fdf-66bc-4a45-8e8f-a6a01a029287Una distrazione alla base dell’incidente autonomo verificatosi ieri pomeriggio in Contrada Musebbi Calincantone. Avrebbe potuto avere risvolti tragici per un automobilista di Rosolini, G.T., 48 anni, che, dopo avere effettuato una curva, nell’immettersi su un lungo rettilineo, per cause da stabilire, ha perso il controllo della sua autovettura Citroen finendo dall’altra parte della carreggiata, scavalcando un muretto e capotando nel terreno circostante. Sono stati alcuni automobilisti in transito a lanciare l’allarme e a prestare i primi soccorsi. Sul posto è intervenuto il Nucleo di Pronto Intervento della Polizia Locale e l’ambulanza del 118. Il rosolinese è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore, dove i medici gli hanno riscontrato, per fortuna, solo un lieve trauma cranico. Il veicolo ha subito seri danni.

INCENDIATA LA CLUB HOUSE DELLA SQUADRA “I BRIGANTI” DI LIBRINO. Solidarietà da parte delle associazioni Generazione Zero, Gls e F.U.C.I.

librinoRiceviamo e pubblichiamo: “La notte tra il 10 e l’11 gennaio, verso mezzanotte, un grave incendio ha completamente distrutto la Club House della squadra di rugby I Briganti di Librino. Un evento drammatico e un duro colpo per la squadra catanese che da sempre è schierata dalla parte della legalità e dell’antimafia, attraverso le tante iniziative che hanno coinvolto la difficile realtà del quartiere Librino. I vigili del fuoco hanno specificato che potrebbe trattarsi di un’azione volontaria esterna. Questo il post pubblicato ieri mattina sulla pagina ufficiale della squadra: “La nostra Club House non esiste più. Un incendio doloso appiccato stanotte ce l’ha completamente distrutta. Sono andati perduti dieci anni di ricordi, trofei, l’intero patrimonio della Librineria, tantissimi cimeli accumulati in questi anni, il materiale tecnico e medicale, la cucina, tutto, tutto distrutto dall’incendio”. Ai Briganti di Librino le associazioni Generazione Zero, GLS Giovani Legalità Sporte F.U.C.I. esprimono tutta la loro solidarietà e sono vicine ad ogni singolo componete della squadra. Giulio Pitroso, presidente di Generazione Zero: “I Briganti rappresentano un modello per tutte le realtà dell’antimafia sociale e sono un punto di riferimento fondamentale per Generazione. Questo attacco ci spinge tutti a fare qualcosa per supportarli economicamente e per trovare delle idee concrete in questo senso”. Simone Lo Presti, presidente di GLS: “Non smetteremo mai di raccontare la bellezza di ciò che i Briganti di Librino hanno realizzato nel quartiere in questi anni e che realizzeranno nei prossimi anni. Al massimo delle nostre possibilità, li sosterremo, da buoni compagni di squadra, in questa come in altre battaglie. La luchasigue”. Martina Occhipinti, presidente del gruppo F.U.C.I. di Ragusa: “Trascurare l’incendio perpetrato ai danni della club house comprometterebbe il lavoro culturale di questa realtà con ricadute esistenziali sulle vittime e sulla loro possibilità di riscatto. La società civile e le istituzioni non possono non concorrere alla difesa di questo bene comune e macchiarsi di una complicità opprimente. Faremo ciò che è in nostro potere per garantire le nostre complete solidarietà e disponibilità”.Ecco come fare per aiutare I Briganti di Librino: C/C intestato a: A.S.D. I Briganti || Iban: IT 03T 03127 26201 000000190243 – BIC: BAECIT21263 – Unipol Banca”. Firmato Generazione Zero, GLS e F.U.C.I

Operazione Verdura e devozione: 4 arresti a Scicli per spaccio

MORMINA MimmoI Carabinieri hanno eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso a carico di  Mimmo Mormina, classe ‘74, Antonello Ingallinesi, classe ’71, Guglielmo Inì, classe  ’61, Giuseppe Mililli, classe ’88, tutti residenti a Scicli e gravati da precedenti specifici. L’indagine prendeva avvio da notizie apprese nel mese di settembre 2016 che indicavano un noto bar in una piazza centrale come un attivo luogo di spaccio di sostanze stupefacenti. In detto locale, utilizzando la “copertura” fornita dall’attività commerciale, veniva gestita in primis dal titolare con il sostegno di altri soggetti suoi collaboratori, una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti, prevalentemente cocaina, reperita tramite diversi canali che veniva  poi venduta o addirittura consumata all’interno dello stesso bar, punto di ritrovo di molti assuntori. La scelta di indicare le investigazioni con il nome di “Verdura e devozione” consegue dall’attività di uno degli indagati principali, venditore ambulante di frutta e verdura, che ha utilizzato nelle conversazioni con gli acquirenti nomi di frutta e verdura per indicare in realtà le dosi di cocaina e dal termine “devozione” con il quale lo stesso indica la disponibilità a pagare lo stupefacente (“sei devoto a Santa Venera?” per chiedere se l’interlocutore avesse disponibilità di denaro). Gli inquirenti hanno potuto accertare oltre 150 episodi di spaccio che si svolgevano principalmente nel bar ove il titolare coadiuvato da un suo operaio mettevano nelle migliori condizioni gli assuntori. L’operazione ha condotto a segnalare alla Prefettura di Ragusa oltre 20 soggetti quali assuntori di stupefacente.

DANNI ERARIALI PER 200 MILA EURO, SEQUESTRATA LUSSUOSA VILLA A ISPICA

IMG_20171222_134657Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ragusa, su disposizione della Procura Regionale della Corte dei Conti di Palermo, hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro conservativo nei confronti di una società ispicese, operante nel settore ricettivo. Il provvedimento cautelare è l’atto conclusivo di una lunga attività di polizia tributaria e giudiziaria condotta dai finanzieri della Tenenza di Pozzallo che hanno smascherato un abile tentativo di truffa ai danni del bilancio dell’Unione Europea, afferente la riqualificazione di un immobile di pregio, sito in Contrada Marina Marza. Le indagini, condotte attraverso l’adozione delle tecniche investigative di polizia giudiziaria più tradizionali e l’esame di documentazione contabile e bancaria, hanno permesso di dimostrare come due soggetti residenti in Emilia Romagna, proprietari di un rudere abbiano eseguito un’ampia ristrutturazione dello stabile, gravando illecitamente sul bilancio dell’Unione Europea. In particolare, è risultato che la ristrutturazione dell’immobile è stata realizzata grazie ad un finanziamento europeo di 200.000 euro stanziato dal Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007-2013 della Regione Siciliana,finalizzato alla creazione di una struttura ricettiva per la valorizzazione del turismo nelle riserve ad alto interesse naturalistico. Le indagini della Guardia di Finanza hanno consentito di constatare che, sebbene il soggetto giuridico richiedente il finanziamento e riconducibile ai proprietari dell’immobile, avesse percepito già parte del contributo europeo pari ad euro 160.000 ed avesse ultimato i lavori di ristrutturazione nel 2015, l’attività di “bed and breakfast” non è mai stata avviata. La struttura, già ritenuta idonea dagli uffici preposti del Comune di Ispica per esercitare l’attività commerciale è stata invece utilizzata dai proprietari come dimora per le vacanze estive. Inoltre, la società beneficiaria del finanziamento, rappresentata legalmente da un soggetto prestanome, è risultata essere priva di patrimonio e di mezzi, creata al solo scopo di rendere inefficace l’atto di revoca della Regione Sicilia ed inapplicabili eventuali pignoramenti, finalizzati al risarcimento del contributo illecitamente percepito. Secondo i due imprenditori, sarebbe bastato un valido schermo societario, ovvero l’intestazione fittizia della società ad un soggetto terzo, per evitare conseguenze, ma così non è stato. Infatti, la Corte dei Conti,condividendo in pieno gli elementi probatori raccolti dagli investigatori delle Fiamme Gialle, ha delegato questi ultimi all’esecuzione del sequestro conservativo sull’immobile, finalizzato al recupero del finanziamento illecitamente percepito.

Cine Lumierè Ragusa, proiezioni ore 18:30 e 21:30

insultDa venerdì 12 gennaio a mercoledì 17 gennaio proiezione del film di Ziad Doueiri  “L’insulto”(L’insulte) con Kamel El Basha. Il film racconta come, a causa di un banale incidente tra il libanese cristiano Tony e il rifugiato palestinese Yasser, quella che poteva essere una semplice questione privata tra i due si trasforma in un conflitto profondo che diventa un caso nazionale, dividendo un intero paese segnato da culture e religioni diverse. Giovedì 11 gennaio ritorna “Appuntamento al buio” con il nono film in programma “A casa nostra” di Lucas Belvaux.

VITTORIA, ARRESTATI MENTRE RUBAVANO ACCIAIO DALLA RETE FERROVIARIA

GIACCHI Giovanni cl. 89Volevano rubare all’interno dell’area della stazione ferroviaria di Vittoria ma i Carabinieri hanno notato, nei pressi di via Cavalieri della Libertà la presenza di un furgone carico di materiale. Appostatisi per qualche minuto hanno capito che due uomini stavano asportando alcune pesanti piastre in acciaio: li hanno subito bloccati e tratti in arresto in flagranza di reato. Condotti nella caserma di via Garibaldi e concluse le formalità di rito, i due giovani, con alcuni precedenti penali, Giacchi Giovanni, classe 89, e Scafidi Salvatore, classe 79, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, dott. Andrea Sodani: entrambi dovranno rispondere del reato di furto aggravato in concorso. La refurtiva, costituita da oltre 1.500 chilogrammi di piastre in acciaio, utilizzate per la messa in opera della linea ferroviaria, è stata restituite a Ferrovie dello Stato.

CONCERTO 13 GENNAIO  AL TEATRO DON BOSCO DI RAGUSA

trioLe donne protagoniste del prossimo appuntamento della 23^ Stagione Concertistica Internazionale “Melodica”. Si intitola infatti “Le Donne di Puccini” il concerto di sabato prossimo alle ore 20.30, all’interno della rassegna diretta dalla pianista Diana Nocchiero, con il patrocinio dell’Assessorato allo spettacolo del Comune di Ragusa. Ad esibirsi due grandi interpreti femminili della musica lirica, i soprani Silvia Di Falco ed Elisabetta Zizzo, accompagnate al pianoforte da Antonio Gennaro. Ci sarà da sognare grazie alle eccelse voci delle due artiste: Silvia Di Falco, definita dalla critica “una voce morbida e di pregio, che spazia dalla gioia alla drammaticità in base al personaggio interpretato, superando con naturalezza le difficoltà dei passaggi più impervi”, ha cantato in tournée in vari teatri degli Stati Uniti d’America, soprattutto nel New Jersey e in Florida. Si è esibita inoltre al Teatro Nacional di Panama, al Cairo (Egitto), all’Istituto di Cultura Italiana a Varsavia (Polonia), presso il Centro nazionale d’arte e di cultura Georges Pompidou di Parigi e in varie località di Germania e Spagna. Ha vinto il premio del pubblico al VI Concorso Internazionale “Voci per l’opera e l’operetta Carlos Gomes” a Torino. Applauditissima, tra gli altri, nei ruoli di Adina nell’opera “L’elisir d’amore” nel Teatro dell’Opera di Milano, di Musetta ne “La Bohème” e Gilda nel “Rigoletto”, Lauretta e Nella nel “Gianni Schicchi” di Puccini presso il Teatro ”Puccini” di Merano, il Teatro di Vipiteno e il Teatro Kulturni Center Lojze Bratuz di Gorizia, la Rudolf Steinier-Schule a Vienna, il Kulturni Dom Izola in Slovenia e a Firenze con l’orchestra da Camera Fiorentina. Collabora stabilmente con il Festival Pucciniano di Lucca e con diverse Orchestre italiane ed estere con le quali svolge una intensa attività concertistica. Nel 2016-2017 ha ricevuto il Premio “Donna dell’anno” Inner Wheel distretti Sicilia e Calabria e il Premio “Lions Awards 2017” sezione Musica. Accanto alla Di Falco, Elisabetta Zizzo, diplomata in pianoforte a soli 17 anni con il M° M. Marvulli, e poi in canto lirico con il massimo dei voti e la lode al conservatorio “Corelli” di Messina. Ha vinto numerosi premi in concorsi pianistici e lirici nazionali e internazionali ed ha sostenuto importanti ruoli come quello di Annina nella “Traviata” e di Anna nel “Nabucco”, all’interno del “Pompei Festival”, insieme ad un cast d’eccezione con il Maestro A. Veronesi sul podio, o quello di “Adina” nell’Elisir d’amore di G. Donizetti al Teatro Bibiena di Mantova,  Liu nella Turandot di G. Puccini al Teatro Nazionale “Ruben Dario” di Managua (Nicaragua), “Musetta” nella Bohème di G. Puccini nell’ambito del 62° festival Pucciniano di Torre del Lago. Nel Capodanno 2017 è invitata dal teatro di Kiel (Germania) a cantare in un concerto di beneficenza in favore dei terremotati d’Abruzzo. Degno di nota infine è il debutto del ruolo di “Lisette” nella Rondine di G. Puccini in occasione del centenario dell’opera all’interno del 63° festival Pucciniano di Torre del Lago. Ad accompagnarle al pianoforte il maestro Antonio Gennaro, vincitore di diversi concorsi nazionali, con all’attivo una lunga carriera di concertista quale solista e di accompagnatore in numerosi concerti vocali e strumentali. Attualmente è maestro collaboratore, pianista e direttore d’orchestra sostituto al teatro F. Zappalà di Palermo. Il prezzo del biglietto è di 10.00 euro, ridotto 5 per studenti fino ai 25 anni di età (bambini al di sotto degli 8 anni entrano gratuitamente). Info e prenotazioni: Libreria Ubik sita in Via Plebiscito 5 – Ragusa Tel. 0932258423 / 3472313605; Associazione Melodica 3334326158- www.melodicaweb.it

Sopralluogo cantieri autostradali da Rosolini a Modica

foto soprallugo cantieri 1Verificare lo stato dell’arte dei lotti autostradali della Sr-Gela da Rosolini a Modica. Questo l’intento del sopralluogo effettuato oggi dall’assessore regionale alle infrastrutture Marco Falcone vista l’attuale difficile situazione che stanno attraversando i cantieri  fermi per mancanza di risorse. L’assessore Falcone accompagnato dal parlamentare nazionale, Nino Minardo e dal deputato regionale, Orazio Ragusa, ha potuto valutare di persona da una parte la complessa vicenda e dall’altra ha avuto contezza della necessità di risolverla subito per dare a questo versante della Sicilia orientale un’ infrastruttura necessaria ed attesa da troppo tempo. L’assessore ha anche incontrato una delegazione di imprenditori in regime di subappalto che rischiano il fallimento perché non sono stati pagati dalla «Cosige», la ditta che si è aggiudicata i lavori di costruzione del tratto autostradale nella gara indetta dal Cas cui spetta il pagamento degli  stati di avanzamento, motivo per cui al momento i lavori sono fermi. “Nel ringraziare l’assessore Falcone per la sensibilità avuta nei confronti di questo territorio e di aver celermente accolto il nostro invito, -dichiarano gli onorevoli, Minardo e Ragusa -, auspichiamo che in breve tempo arrivino risposte concrete per la definitiva soluzione della problematica   che sta mettendo a rischio non solo il completamento dei lotti in questione ma anche il lavoro di tanti imprenditori locali con il rischio fallimento delle loro aziende”.

Violenta rissa nel ragusano nella notte dell’Epifania, arrestate sei persone

1Una violenta rissa ha scosso, nella notte tra il 6 e il 7 gennaio, una discoteca del ragusano. Grazie al pronto ed immediato intervento dei Carabinieri, la rissa è stata sedata e sono stati individuati i responsabili. Sei di loro sono stati arrestati e sottoposti ai domiciliari. Si tratta di 2 gelesi e 4 albanesi tutti dell’età compresa tra i 19 e i 28 anni. I protagonisti, tra i quali alcuni con precedenti di polizia, si sono affrontati con tirapugni e coltelli. Al momento i Carabinieri ipotizzano che all’origine della rissa ci possa essere stato un apprezzamento nei confronti di una ragazza, a seguito del quale, è nata un’accesa discussione degenerata rapidamente. I giovani sono stati medicati presso gli ospedali di Ragusa e Vittoria. Ad avere la peggio un giovane che  ha subito la perforazione a seguito di arma da taglio di un polmone. E’ stato lui a riportare le conseguenze peggiori, anche se per fortuna non è in pericolo di vita. Anche gli  altri giovani sono rimasti feriti nella rissa riportando ferite al volto e alla testa. I responsabili, dunque, al termine delle formalità, venivano tratti in arresto e posti ai domiciliari in attesa di giudizio.

In servizio da oggi al Comune di Ragusa tre nuove assistenti all’infanzia

comune-di-ragusa-2Daniela Grassiccia,  proveniente dal Comune di Scicli, Elisa Iacono, proveniente dal Comune di Torino e  e Sonia Arrabito,  proveniente dal Comune di Milano, sono le tre nuove assistenti all’infanzia da oggi immesse nella dotazione organica del Comune di Ragusa a seguito della procedura di mobilità esterna volontaria avviata dall’Ente. Le tre nuove unità inquadrate  nella categoria giuridica C, posizione economica C4,   che hanno partecipato  alla procedura di mobilità individuale esterna  per la copertura di n. 4 posti di assistente all’infanzia, sono state valutate da un ‘apposita commissione.

“Per la Scuola: competenze e ambienti per l’apprendimento”, avviso avvenuto finanziamento Progetto P.O.N. allo Scientifico di Ragusa

liceo fermiIl Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico Statale Enrico Fermi rende noto avviso per la presentazione delle proposte relative al potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro. Il Progetto prevede un finanziamento pari a 33.403,50 euro, a carico del Fondo Sociale Europeo, ed è finalizzato allo svolgimento dei seguenti moduli formativi: percorsi di alternanza scuola-lavoro in filiera “L’Ulivo: dalla terra al marketing”; percorsi di alternanza scuola-lavoro con reti di strutture ospitanti “Vivere il Museo”; percorsi di alternanza scuola-lavoro in ambito interregionale “Honky Donky”. Le modalità di reclutamento delle figure professionali occorrenti all’espletamento del Progetto sono le seguenti: Tutor interno alla scuola: Avviso di Reclutamento; Tutor interno alla Azienda sede di Stage: individuazione Azienda Ospitante; Figure di sistema: provvedimento di incarico. In ogni caso i destinatari di incarico dovranno essere in possesso dei titoli e competenze appropriate all’affidamento degli incarichi. Il Dirigente Scolastico rende noto inoltre un altro avviso per la presentazione delle proposte relative al potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro. Il Progetto in argomento prevede un finanziamento pari a 46.563,50 euro, a carico del Fondo Sociale Europeo, ed è finalizzato allo svolgimento del seguente modulo formativo: Percorsi di alternanza scuola-lavoro all’estero Working Abroad Le modalità di reclutamento delle figure professionali occorrenti all’espletamento del Progetto sono le seguenti: Tutor interno alla scuola: Avviso di Reclutamento; Tutor interno alla Azienda sede di Stage: individuazione Azienda Ospitante;Figure di sistema: provvedimento di incarico.

Torna dopo 47 anni la “Befana dei Vigili Urbani” a Modica

17EB92F5-3CD2-4F7C-9AA0-446F317EAE31-300x283Fino al 1971 i modicani, nel giorno dell’Epifania, portavano dei doni, in particolare beni alimentari, nelle due postazioni allestite dal Comando (Piazza Monumento e Piazza S.Teresa). Al termine della giornata tutto veniva distribuito tra i componenti del Corpo. “All’epoca il vigile urbano o guardia municipale – spiega il Comandante Rosario Cannizzaro –  era inquadrato tra i salariati. Era remunerato anche dopo sei mesi e, dunque, le difficoltà economiche erano notevoli. Oggi è un’altra epoca. La polizia locale è retribuita con uno  stipendio e non si vivono le problematiche di allora. Per questo abbiamo voluto cambiare il fine dell’iniziativa: tutto ciò che raccoglieremo dalla città, sarà devoluto a famiglie meno abbienti che ci saranno indicate dal  settore  Servizi Sociali”. La “Befana della Polizia Locale” è prevista per il prossimo 6 gennaio. In Piazza Monumento sarà posto un banner sulla nuova rotatoria denominata “la rotatoria della solidarietà” che ricorderà l’iniziativa, mentre le donazioni si potranno effettuare per l’intera giornata nei locali bassi di Palazzo San Domenico dove sarà aperta una postazione dei caschi bianchi. Il Sindaco e gli Assessori   hanno già annunciato di volere devolvere   una quota della loro indennità del mese di Gennaio. “Saranno graditi – dichiara l’assessore alla  Polizia Locale, Salvatore Lorefice  –  alimenti, in confezioni integre e non prossime alla scadenza, abiti nuovi, giocattoli, buoni acquisto e buoni pasto e quant’altro”. L’iniziativa “rinasce” da un confronto di qualche mese fa tra il Comandante, Cannizzaro, e il direttore del Consorzio per la Tutela del Cioccolato di Modica, Nino Scivoletto (quest’ultimo in passato, è stato  anche assessore alla Polizia Locale) che ha portato a credere nella ripresa della tradizione e al cambio della destinazione, cioè la solidarietà. “In questi ultimi due anni – dice Scivoletto – abbiamo notato  molta attenzione da parte della Polizia Locale verso il sociale a cominciare dal costante controllo degli stalli riservati ai disabili, all’utilizzo di diversamente abili con  compiti di ausiliari della sosta e finanche alla partecipazione alle cosiddette “cene solidali”, dove rappresentati dei vigili urbani, si sono ”vestiti” da camerieri per servire ai tavoli i commensali. Ecco che abbiamo pensato a questa trasformazione dell’obiettivo. Contiamo molto nella partecipazione dei modicani”.

Rassegna Palchi Diversi 13^ Edizione

LocandinaSabato 20 ore 21:00 e Domenica 21 gennaio ore 18:00 la Teatro Marcello Perracchio di Ragusa la Compagnia G.o.D.o.T. presenta “Pirandelliana”, omaggio al genio di Luigi Pirandello, dedicato a Marcello Perracchio. Lo spettacolo, che torna in scena dopo il successo estivo al Castello di Donnafugata, è un viaggio tra le più belle e famose opere di Luigi Pirandello con adattamento testi e costumi di Federica Bisegna, scelte musicali, scena e regia di Vittorio Bonaccorso, con Federica Bisegna, Vittorio Bonaccorso, gli attori della Compagnia G.o.D.o.T. e la partecipazione straordinaria di Massimo Venturiello. Ingresso 10 euro (platea) 5 euro (tribuna, ragazzi e studenti). Prevendita presso i negozi:Beddamatri (Via M. Coffa, 12 Ragusa) e Il salotto di Amelie (Via Ruggero VII, 69 Vittoria). Info: 339.3234452 – 338.4920769 – [email protected]

Lettera di Tonino Solarino a Massari e Calabrese

tonino solarino“Caro Giorgio e caro Peppe, qualche tempo fa ho auspicato che la città di Ragusa potesse contare su “sette sindaci” con grande esperienza politica e amministrativa. La città ha bisogno in tutti i settori di una classe dirigente all’altezza del futuro. Ho appreso con gioia mista a preoccupazione delle vostre candidature a sindaco di Ragusa. Con gioia perché, nell’area culturale e politica in cui mi riconosco, entrambi siete “due dei sette sindaci” che possono dare una mano al governo della città. Questa estate, interpellando tanti amici, i vostri nomi erano sempre compresi nella rosa dei nomi dei possibili candidati. Gli altri per dovere di cronaca, e sperando di non creare disagio o irritare nessuno tra i citati (e i non citati) erano: Sergio Guastella, Carmelo Arezzo, Antonella Leggio, Vito Piruzza, Giorgio Ragusa, Alessandro Tumino, Giovanni Iacono, Emanuele Occhipinti… La preoccupazione nasce per l’eventualità, oggi molto concreta, che le vostre candidature possano presentarsi contrapposte al voto. In molti hanno chiesto anche a me di proporre la mia candidatura. IO NON SONO CANDIDATO A SINDACO! Voglio dare una mano e non posso rassegnarmi all’idea che ancora una volta il centro sinistra si divida compromettendo seriamente le possibilità di vittoria. Con l’attuale legge elettorale andando contrapposti si rischia di non essere rappresentati nemmeno in consiglio comunale. Dobbiamo e possiamo trovare una sintesi programmatica e un metodo per selezionare il candidato sindaco unitario. La politica è pensiero e azione sintetica . La vera sfida culturale e politica è una leadership condivisa. Non avrà il mio consenso chi dovesse intestarsi la responsabilità della rottura. Le primarie di coalizione non le vogliono gli addetti ai lavori o le truppe cammellate (semmai qualcuno potesse disporne), le vuole l’elettorato. Tra il 53 per cento che non votato alle regionali ci sono tanti elettori di centro sinistra che non trovano progetti ma lotte tra ceto politico. C’è il tempo di fare le cose insieme e bene e abbiamo la responsabilità di provarci. Chiedo al PD di spostare in avanti il termine del 12 Gennaio che era stato fissato per verificare la disponibilità di altri ad un percorso unitario. Chiedo a te Giorgio e a te Peppe di non fare cadere nel vuoto l’appello a costruire insieme. Chiedo ai partiti del centro sinistra e alle liste civiche di area di avviare un dialogo sul programma e sul candidato a sindaco unitario”. Firmato Tonino Solarino già Sindaco di Ragusa

CINEMA LUMIERE RAGUSA

poster_Napoli_velataAl cinema Lumiere in visione per la seconda settimana il film di Ferzan Ozpetek “Napoli Velata” alle 18:30 e alle 21:30. Lunedì 8 gennaio ci sarà una serata di beneficenza con ingresso gratuito e inizio alle ore 18 con la proiezione de “I luoghi dell’anima”. I Luoghi Dell’Anima è un docu-viaggio filmato nell’incanto di Ragusa, inteso sia in senso fisico che di disposizione verso gli altri. Con il mediometraggio dell’architetto Lucio D’Amico, “Da Ragusa a Ragusa Ibla, chiese, palazzi, quartieri e devozione” ri-scopriremo le due Ragusa, centro e il quartiere storico di Ragusa Ibla, un percorso dell’anima che si confronta con l’architettura della città e con i sentimenti che essa genera continuamente in noi cittadini e nei turisti. Con “Degeneration A Little Lovely Life” del film maker Alessandro Cataudella indagheremo nell’animo di chi fa della sensibilità il motore primo della propria arte a servizio degli altri. Nel caso specifico, il cortometraggio di Cataudella -con le voci fuori campo di Federica Guglielmino e Sara Cascone della Compagnia GoDoT che interpretano la Corale Distrofia scritta da più di 20 poeti provenienti da tutta la Sicilia- prende spunto da una delle tante malattie degenerative invalidanti, come la distrofia muscolare di Duchenne e di Becker, e mostra momenti di vita di una persona che ne è colpita per far riflettere su alcuni profondi aspetti dell’esistenza. Un’ora e venti minuti circa, senza soluzione di continuità, durante cui “i luoghi dell’anima” vi condurranno attraverso un paesaggio di bellezze con le quali godere e far godere gli altri.

Nuove assunzioni al Comune di Ragusa

comune_ragusa1-1Hanno preso servizio stamani  i primi dipendenti,  provenienti da altre pubbliche amministrazioni, a conclusione delle procedure di mobilità individuale esterna per la copertura di diversi posti in pianta organica, indette dal Comune di Ragusa. Si tratta del sig. Giovanni Bellassai, categoria  C, istruttore contabile, proveniente dal Comune di Noceto (Parma), assegnato al settore 3° (Ragioneria Generale, Servizi contabili, Finanziari e Patrimoniali), del sig. Salvatore Massimiliano Cimino, istruttore area tecnica – geometra, categoria C, proveniente dal Comune di Monza, assegnato al settore 5° (Programmazione opere pubbliche, Decoro urbano, Manutenzione e Gestione Infrastrutture)  e della dott.ssa Rosaria Cecchino, categoria D3, funzionario amministrativo, proveniente dal Comune di Pozzallo, assegnata al settore 8° (Servizi Sociali e politiche per la famiglia, Pubblica istruzione, politiche educative e asili nido). Con decorrenza odierna, inoltre, diventa esecutiva la convenzione stipulata con la ex provincia regionale di Ragusa per l’utilizzo in convenzione (18 ore settimanali) del dipendente arch. Marco Battaglia.

Napoli velata al cinema Lumiere di Ragusa

napoli-velataAl cinema Lumiere torna il cinema di Ferzan Ozpetek con il suo ultimo film “Napoli Velata”. Questa la storia minima del film. Adriana (Mezzogiorno), medico legale alle prese con orribili autopsie, in una serata mondana incrocia gli sguardi di Andrea (Borghi), un affascinante uomo più giovane, sub di reperti storici. Tra i due è colpo di fulmine, tanto da ritrovarsi a trascorrere un’appassionata notte d’amore. Lui il giorno dopo scompare, ma non l’ossessione di Adriana che lo vede dappertutto. E’ solo fantasia d’amore? In questo delirio Adriana dovrà vedersela anche con il suo complicato passato. Nel cast del film, tra gli altri, anche Lina Sastri, Luisa Ranieri, Isabella Ferrari e Maria Pia Calzone. Il film si chiude con Arisa che canta ‘Vasame’ di Enzo Gragnaniello.  “Napoli Velata” sarà proiettato al Lumière, da giovedì 28 dicembre a mercoledì 3 gennaio alle 18:30 e alle 21:30 (lunedì 1 gennaio tre proiezioni: 18,30 – 20,30 – 22,30), domenica 31 dicembre chiuso. Per info chiamare il 3492249680.

Ladro di biciclette arrestato a Modica

Allegato_1I Carabinieri hanno arrestato in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Parma, Orazio Caruso, modicano di 44 anni. L’uomo nel 2010 aveva rubato diverse biciclette lasciate nei parchi della città di Verdi, ed i Carabinieri del posto lo avevano pizzicato. A seguito di condanna, la Procura parmense aveva spiccato l’ordinanza cui l’uomo si sottraeva da diversi mesi. L’impegno dei militari dell’Arma ha condotto a scovare l’uomo mentre sorbiva un caffè al bar. Al termine delle formalità è stato tradotto presso la casa circondariale di Ragusa dove sconterà 1 mese e 10 giorni.

Scroll To Top
Descargar musica